Omitech presenta Vivaldi a SMAU 2018

Posted on 18-10-2018 , by: administrator , in , 0 Comments

Omitech presenta Vivaldi: l’Intelligenza Artificiale per la Robotica Sociale a SMAU 2018 presso il padiglione 4 stand B14.

Grazie a Vivaldi è possibile, finalmente, erogare servizi commerciali ad esempio di informazione, accoglienza, raccolta dati dei clienti e controllo ambientale.

L’empatia caratterizza il robot sociale che adatta il suo comportamento in base all’interazione con l’essere umano e l’ambiente. L’interazione è resa naturale da Vivaldi, che controlla e modifica i comportamenti dei robot, reagendo in base alle informazioni e stimoli raccolti anche da robot diversi. Omitech ha, infatti, selezionato diverse piattaforme robotiche hardware, con caratteristiche commerciali di robustezza, costo accessibile e disponibilità, adattabili ai diversi contesti funzionali e di utilizzo.

La robotica sociale non si sostituisce all’uomo, ma lo affianca, migliorando la produttività, e permettendo nuovi servizi. L’uomo è sgravato dai compiti ripetitivi, perfetti per una macchina, ma frustranti per un essere umano.

Omitech è una realtà italiana che opera da più di 20 anni nel settore ICT, sviluppando servizi per aziende; da più di 5 anni è attiva nello sviluppo e sperimentazione di progetti robotici che hanno portano la robotica sociale ad essere uno strumento per erogare al pubblico servizi complessi.

 

Omitech vi aspetta  al workshop “I robot sociali nel mondo del Cloud”

Martedì 23 ottobre – ore 12:00 presso  Arena Industria 4.0.
L’obiettivo è dare una panoramica delle possibili applicazioni di social robot, nel terziario in ambienti quali l’ospitalità, l’assistenza domiciliare e la raccolta interattiva di informazioni. Le ultime generazioni di robot commerciali basati su Android, richiedono competenze di programmazione specifiche in ambito multitasking e lettura degli output di molteplici sensori che trasmettono informazioni.
Il mercato oggi offre diversi robot basati su Android con forme e specifiche diverse, in relazione allo scenario di utilizzo e all’interazione richiesta.
Per i programmatori il mondo dei robot offre molteplici sfide, non solo per la programmazione locale e a funzioni cloud generiche, ma anche tramite l’uso di specifiche funzionalità quali l’utilizzo di servizi cloud di terzi parti per l’analisi del linguaggio, la localizzazione e altre funzioni.
share: